Iscan software 64 bit

From Studiosg
Jump to: navigation, search

Benvenuti nella pagina Wiki di Simone Giustetti.


Lingue: English - Italiano


Nel corso di un precedente articolo (Iscan software) era stato introdotto Image Scan: un software per scansionare immagini tramite scanner Epson. Con l'occasione si era illustrato come compilare pacchetti per la versione a 32 bit di Slackware Linux.

Le versioni più aggiornate di Image Scan hanno introdotto alcune novità tra cui:

  1. Il supporto ad alcuni recenti modelli di scanner.
  2. Il completo supporto delle architetture a 64 bit.
  3. L'integrazione con udev per il riconoscimento e la configurazione automatica dei dispositivi.

Anche il sito del produttore: Avasys è stato interessato dal cambiamento. Il contenuto è stato riorganizzato in modo da presentare sempre all'utente due pagine da cui scaricare:

  • I pacchetti per il software di scansione.
  • Un pacchetto contenente il plug-in, ossia la somma di driver e firmware per il modello di scanner selezionato.

Seguono i link da cui scaricare il più recente rilascio di Iscan, la versione 2.26.1 al momento di scrivere l'articolo:

  software

Ed il collegamento alla pagina da cui scaricare i plug-in.

  plug-in

Nel caso si fosse insicuri circa quale plug-in selezionare, si consiglia una visita alla pagina dei download di Avasys e selezionare il proprio modello di scanner tra quelli elencati. Selezionando lo scanner e compilando il questionario a fondo pagina si verrà reindirizzati ad una pagina contenente i link per il download.

Vedremo nel proseguo dell'articolo come preparare ed installare i pacchetti Slackware necessari per utilizzare Iscan.

I test di funzionamento su cui si basa l'articolo sono stati condotti utilizzando uno scanner Epson "Perfection v200 Photo".

Nel seguito dell'articolo si presuppone che sulla macchina siano installati e girino correttamente i pacchetti sane e xsane.


Iscan Versione 2.26

La versione 2.26.1 Image Scan consta di 3 componenti separati:

  • Il programma di scansione Iscan.
  • Gli script per l'integrazione con il sottosistema udev.
  • I plug-in contenenti i driver proprietari ed i firmware per gli scanner supportati.

Dei primi due componenti Avasys fornisce il codice sorgente ed è perciò possibile compilare i relativi pacchetti per la propria distribuzione. L'ultimo dei tre componenti è invece fornito in forma solo binaria. Sarà perciò necessario convertire in formato tgz o txz un pacchetto compilato per una delle distribuzioni supportate ufficialmente dal produttore. Nel nostro caso la conversione interesserà i pacchetti per Fedora scaricabili dal sito di Avasys.

Scaricati gli script sarà necessario seguire i passi elencati di seguito:

  1. Compilazione del software.
  2. Conversione dell'archivio rpm contenete il plug-in in un pacchetto txz, il più recente formato supportato da Slackware.
  3. Installazione dei pacchetti e configurazione del sistema.
  4. Integrazione con sane / xsane (Opzionale).
  5. Integrazione con Gimp (Opzionale).


Compilazione del Software

I pacchetti da compilare per la versione 2.26 di Image Scan sono 2: iscan-data, che contiene alcuni file di configurazione e gli script per integrare il supporto a udev, ed iscan, che contiene il programma di scansione. Incominceremo con il pacchetto iscan-data. Scaricato l'archivio contenete lo script Slackbuild nella directory /tmp, si apra una shell con privilegi di root e si proceda a decomprimere l'archivio mediante i comandi:

 root@darkstar04:/root# cd /tmp
 root@darkstar04:/tmp# tar -zxf iscan-data.tar.gz

Verrà creata una directory "iscan-data". Il cui contenuto coinciderà con quello riportato più sotto:

  root@darkstar04:/tmp# cd iscan-data
  root@darkstar04:/tmp/iscan-data# ls -la
  total 32
  drwxr-xr-x 2 root root 4096 2010-11-26 16:14 .
  drwxr-xr-x 6 root root 4096 2010-12-12 20:26 ..
  -rw-r--r-- 1 root root  373 2010-11-26 16:15 README
  -rw-r--r-- 1 root root  323 2010-07-08 15:54 doinst.sh
  -rwxr-xr-x 1 root root 6438 2010-12-12 20:26 iscan-data.SlackBuild
  -rw-r--r-- 1 root root  434 2010-11-26 16:18 iscan-data.info
  -rw-r--r-- 1 root root  796 2010-07-21 17:11 slack-desc

Il file iscan.info contiene l'indirizzo url da cui scaricare il codice sorgente del programma ed un checksum, il parametro MD5SUM, attraverso cui sarà possibile verificare l'integrità dell'archivio scaricato.

Si proceda scaricando il file contenente il codice sorgente nella directory /tmp/iscan-data e se ne verifichi la consistenza:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-data# md5sum iscan-data_1.5.0-0.tar.gz 
  666cb5a79abe0ba23f1d8169ce709713  iscan-data_1.5.0-0.tar.gz

Se il checksum prodotto non coincidesse con quello riportato nel file iscan-data.info, l'archivio scaricato è probabilmente corrotto e sarà necessario procurarsene una nuova versione; magari facendo ricorso ad un mirror.

Supponendo che il controllo sia stato superato con successo è possibile procedere aggiornando il file iscan-data.Slackbuild. È necessario impostare i parametri siti ad inizio file perchè siano congruenti con l'archivio. Si apra il file con un editor di testo e si verifichi che il parametro VERSION riporti la versione del software scaricata. Le variabili ad inizio script dovrebbero essere impostate come segue:

   PRGNAM="iscan-data"
   VERSION=${VERSION:-"1.5.0-0"}
   VERSION_SHORT=`echo ${VERSION} | awk -F\- '{ print $1 }'`
   ARCH=${ARCH:-"i486"}
   BUILD=${BUILD:-1}
   TAG=${TAG:-"_sg"}

La variabile ARCH impone l'architettura per cui compilare il programma. Il valore i486 specifica una architettura Intel compatibile a 32 bit. Il valore dovrà essere cambiato con x86_64 se si volesse eseguire il software su una macchina a 64 bit.

   ARCH=${ARCH:-"x86_64"}

Una volta impostata la versione del pacchetto e l'architettura desiderata, è possibile procedere con la compilazione del pacchetto txz eseguendo i comandi:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-data# chmod a+rx iscan-data.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan-data# ./iscan-data.SlackBuild

Il primo comando assegna allo script di build i permessi di esecuzione, il secondo lo esegue. Lo script provvederà ad eseguire tutti i passi necessari alla creazione del pacchetto che potrà essere prelevato nella directory /tmp a procedura ultimata. Per installare il pacchetto si eseguano i comandi:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-data# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-data-1.5.0-i486-1_sg.txz per architetture a 32 bit.
  oppure
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-data-1.5.0-x86_64-1_sg.txz per architetture a 64 bit.

Ovviamente in entrambi i casi saranno necessari i privilegi di root.

La medesima procedura dovrà essere adottata per preparare il pacchetto relativo al programma Image Scan 2.26. Si supponga di aver scaricato l'archivio iscan.tar.gz nella directory /tmp e di averlo decompresso mediante i comandi:

  root@darkstar04:/root# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# tar -zxf iscan.tar.gz

Verrà creata una directory "iscan". Il cui contenuto coinciderà con quello riportato più sotto:

  root@darkstar04:/tmp# cd iscan
  root@darkstar04:/tmp/iscan# ls -la
  total 40
  drwxr-xr-x 2 root root 4096 2010-11-26 16:14 .
  drwxr-xr-x 6 root root 4096 2010-12-12 20:37 ..
  -rw-r--r-- 1 root root  868 2010-07-10 23:54 README
  -rw-r--r-- 1 root root  114 2009-05-04 05:54 doinst.sh
  -rwxr-xr-x 1 root root 9039 2010-12-12 20:37 iscan.SlackBuild
  -rw-r--r-- 1 root root  185 2009-05-03 19:18 iscan.desktop
  -rw-r--r-- 1 root root  414 2010-11-26 16:21 iscan.info
  -rw-r--r-- 1 root root  753 2009-05-03 19:18 slack-desc

Nuovamente la locazione da cui scaricare l'archivio contenente il codice sorgente del programma ed il checksum di verifica saranno contenuti nel file avente estensione *.info: iscan.info.

Dopo aver scaricato l'archivio nella directory /tmp/iscan e averne verificato la bontà:

  root@darkstar04:/tmp/iscan# md5sum iscan_2.26.1-3.tar.gz 
  106a40eb5b40bfc53311238ed47c3f07  iscan_2.26.1-3.tar.gz

Si dovranno aggiornare i parametri nella parte iniziale dello script iscan.SlackBuild. Tali valori dovrebbero essere impostati come segue:

   PRGNAM="iscan"
   VERSION=${VERSION:-"2.26.1-3"}
   VERSION_SHORT=`echo ${VERSION} | awk -F\- '{ print $1 }'`
   ARCH=${ARCH:-"i486"}
   BUILD=${BUILD:-1}
   TAG=${TAG:-"_sg"}

Analogamente a quanto fatto in precedenza, per compilare un pacchetto per architetture a 64 bit sarà necessario modificare il parametro ARCH come segue:

   ARCH=${ARCH:-"x86_64"}

Ultimata la configurazione si potrà creare ed installare il pacchetto eseguendo i comandi:

  root@darkstar04:/tmp/iscan# chmod a+rx iscan.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan# ./iscan.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-2.26.1-i486-1_sg.txz per architetture a 32 bit.
  oppure
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-2.26.1-x86_64-1_sg.txz per architetture a 64 bit.


Conversione dell'Archivio Rpm Contenete il Plug-in

Il terzo ed ultimo componente da installare è il plug-in binario che mette in comunicazione il programma con lo scanner collegato al computer. Il plug-in è distribuito da Avasys Corporation solo in forma binaria e deve pertanto essere estratto da un file rpm. Il file cambia con il variare dell'architettura e dello scanner posseduto. Nel caso dello scanner Epson "Perfection v200 Photo" i pacchetti forniti sono: iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.i386.rpm e iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.x86_64.rpm per architetture a 32 e 64 bit rispettivamente.

Si scarichi l'archivio iscan-plugin.tar.gz e lo si decomprima nella directory /tmp:

  root@darkstar04:/root# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# tar -zxf iscan-plugin.tar.gz

Il contenuto della directory iscan-plugin creata dovrebbe coincidere con quello riportato nel seguito:

  root@darkstar04:/tmp# cd iscan-plugin
  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# ls -la
  total 32
  drwxr-xr-x 2 root root 4096 2010-12-12 18:28 .
  drwxr-xr-x 5 root root 4096 2010-12-12 20:45 ..
  -rw-r--r-- 1 root root 1685 2010-07-10 23:40 README
  -rw-r--r-- 1 root root  114 2010-07-11 20:10 doinst.sh
  -rwxr-xr-x 1 root root 7328 2010-12-12 20:45 iscan-plugin.SlackBuild
  -rw-r--r-- 1 root root 2518 2010-11-25 01:01 iscan-plugin.info
  -rw-r--r-- 1 root root  819 2010-07-11 20:25 slack-desc

Nel file con estensione *.info è possibile reperire i link da cui scaricare i pachetti rpm ed i checksum con cui accertarsi della loro congruenza.

Nel seguito verranno esegute le operazioni di controllo, conversione ed installazione sia per la versione a 32 che a 64 bit del plug-in. Per quanto concerne le architetture a 32 bit le operazioni da eseguirsi sono:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# md5sum iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.i386.rpm 
  193e270a38ac9941f03e012bb3bb4483  iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.i386.rpm

I valori da assegnare ai parametri dello script iscan-plugin.SlackBuild:

   PRGNAM="iscan-plugin"
   # Select one among gt-f670, gt-f700, gt-f720, gt-1500, gt-s80, gt-s600, gt-x750
   # or gt-x770.
   PLUGIN="gt-f670"
   VERSION="2.1.0"
   RPM_VERSION="3.c2"   # This is the build number used by Avasys Fedora Rpm
   ARCH=${ARCH:-"i386"}
   BUILD=${BUILD:-1}
   TAG=${TAG:-"_sg"}

Impostati i quali si potranno eseguire le operazioni solite:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# chmod a+rx iscan-plugin.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# ./iscan-plugin.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-plugin-2.1.0-i386-1_SBo.txz

Nel caso di architetture a 64 bit invece:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# md5sum iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.x86_64.rpm 
  64399c73c701d0c45b9135c43613c96d  iscan-plugin-gt-f670-2.1.0-3.c2.x86_64.rpm

I valori da assegnare ai parametri dello script iscan-plugin.SlackBuild:

   PRGNAM="iscan-plugin"
   # Select one among gt-f670, gt-f700, gt-f720, gt-1500, gt-s80, gt-s600, gt-x750
   # or gt-x770.
   PLUGIN="gt-f670"
   VERSION="2.1.0"
   RPM_VERSION="3.c2"   # This is the build number used by Avasys Fedora Rpm
   ARCH=${ARCH:-"x86_64"}
   BUILD=${BUILD:-1}
   TAG=${TAG:-"_sg"}

Impostati i quali si potranno eseguire le operazioni solite:

  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# chmod a+rx iscan-plugin.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# ./iscan-plugin.SlackBuild
  root@darkstar04:/tmp/iscan-plugin# cd /tmp
  root@darkstar04:/tmp# installpkg iscan-plugin-2.1.0-x86_64-1_SBo.txz

Configurazione del Sistema

Nel caso in cui l'installazione dei pacchetti abbia seguito l'ordine dell'articolo: isca-data, iscan, iscan-plugin, non è necessario eseguire alcuna configurazione. Le regole per il sottosistema udev unite al contenuto del file /var/lib/iscan/interpreter sono sufficienti per riconoscere il dispositivo collegato e caricarvi il firmware adatto.

In caso di problemi il file delle regole, /etc/udev/rules.d/60-iscan.rules, può essere ricostruito eseguendo il comando:

  /usr/lib/iscan-data/make-policy-file --force --mode udev --out-file /etc/udev/rules.d/60-iscan.rules

Mentre il file /var/lib/iscan/interpreter può essere modificato manualmente inserendo le librerie specifiche per lo scanner collegato al computer e commentando tutte le altre.

Se nient'altro funzionasse, si consiglia di rieseguire l'installazione dei pacchetti secondo l'ordine sopra citato.

Di seguito sono allegate alcune immagini della versione 2.26.1 del programma che gira sulla versione a 64 bit di Slackware 13.1.

Iscan 64-01.jpeg


Iscan 64-02.jpeg


Iscan 64-03.jpeg


Integrazione con Sane / Xsane

Al contrario di iscan, che può essere eseguito senza configurazione alcuna, per funzionare sane o xsane necessitano la corretta impostazione delle informazioni relative allo scanner negli appositi file. Le operazioni sono le medesime descritte per la versione 2.11 di Image Scan. I file da modificare si trovano nella directory /etc/sane.d e sono:

  • /etc/sane.d/dll.conf
  • /etc/sane.d/epkowa.conf

Mentre non è più richiesta la modifica del file /etc/sane.d/snapscan.conf sostituito da /var/lib/iscan/interpreter.

Se non fosse già presente, nel file /etc/sane.d/dll.conf è necessario specificare il back-end utilizzato da Sane per comunicare con lo scanner. Si aggiunga una riga contenete la sola parola "epkowa" a tal fine.

Nel file /etc/sane.d/epkowa.conf si specifica se lo scanner sia collegato tramite porta usb oppure scsi. Per far ciò si deve rimuovere il commento dalla riga contenente la corretta tipologia di collegamento lasciando commentata invece l'altra. Il commento è rappresentato da un carattere "#" ad inizio riga.


Integrazione con Gimp

È possibile configurare Image Scan perchè si integri come plug-in di Gimp, il software di elaborazione delle immagini più usato sotto Linux. Così facendo sarà possibile lanciare Iscan da Gimp in modo da scansionare ed importare automaticamente le immagini dallo scanner. Si tratta di creare alcuni collegamenti. Nel caso della versione 2.x di Gimp (La più recente versione stabile è la 2.6) si avvii una shell con privilegi di root e si eseguano i comandi:

  root@darkstar04:/root# ln -s /usr/bin/iscan `gimptool-2.0 --gimpplugindir`/plug-ins/

Nel caso della obsoleta versione 1.2 invece il comando da eseguire sarà:

  root@darkstar04:/root# ln -s /usr/bin/iscan `gimptool --gimpplugindir`/plug-ins/


Conclusione

Nel corso dell'articolo è stato illustrato come installare una versione recente di Image Scan per Linux in grado di supportare le architetture a 64 bit e pertanto particolarmente indicata alle versioni di Slackware dalla 13.0 e successive.


Di seguito e' possibile reperire i link ai pacchetti Image Scan 2.26.1 e Image Scan Data 1.5.0, distribuiti nella speranza che possano essere utili:

I plug-in sono distribuiti con una licenza diversa dalla GPL pertanto si rimanda al sito di Avasys per effettuare il download.


README.slackware Mancante

Mi è stato segnalato più volte che gli script elencati sopra falliscono durante la creazione dei rispettivi pacchetti lamentando l'assenza del file README.slackware. Ciò è conseguenza del fatto che il file è stato rimosso da versioni recenti di Iscan. Per compilare versioni recenti di Iscan si consiglia di utilizzare gli slackbuild aggiornati per Slackware 14.0 o 14.1 reperibili ai seguenti link:

La generazione di pacchetti con tali script non dovrebbe generare errori.

Ringrazio coloro che hanno segnalato il problema e contribuito a migliorare l'articolo.


Pacchetti / Script Aggiornati

Come tutto il software, Iscan è caratterizzato da aggiornamenti e rilasci di nuove versioni, che aggiungono funzionalità e supporto per nuovi dispositivi. Pacchetti e script aggiornati ad una versione recente del programma possono essere reperiti nella seguente pagina.


Per commenti, consigli, domande inviate una e-mail all'indirizzo studiosg [chiocciola] giustetti [punto] net.


Link esterni





Lingue: English - Italiano